CASA DEL FASCIO TERRAGNI PDF

Biography[ edit ] Giuseppe Terragni was born to a prominent family in Meda , Lombardy. In he and his brother Attilio opened an office in Como. A pioneer of the modern movement in Italy , Terragni produced some of its most significant buildings. A founding member of the fascist Gruppo 7 and a leading Italian Rationalist, Terragni fought to move architecture away from neo-classical and neo-baroque revivalism.

Author:Shaktira Mikakree
Country:Brunei Darussalam
Language:English (Spanish)
Genre:Literature
Published (Last):15 July 2011
Pages:54
PDF File Size:7.53 Mb
ePub File Size:12.32 Mb
ISBN:468-8-28942-955-6
Downloads:71908
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Mera



Tweet on Twitter Osannato da intere generazioni di architetti, Giuseppe Terragni finisce sotto la lente di Luigi Prestinenza Puglisi, che ne mette in luce i limiti. Proprio alcuni giorni fa ho trovato alcuni appunti che avevo scritto da ragazzo.

E inoltre continuo a essere convinto che arte e architettura non si possano separare. Non so se si tratti di un preconcetto, ma per comprendere un personaggio bisogna innanzitutto guardare alle sue scelte artistiche. Se disegni cavalli che potrebbero stare sulle scatole dei cioccolatini come fa Santiago Calatrava, qualcosa nelle tue strutture probabilmente non funziona. Inoltre la Sala O della mostra della rivoluzione fascista del , svoltasi a Roma, manifesta attenzione al costruttivismo russo e quindi anche ad altri movimenti di avanguardia che andavano oltre lo stesso astrattismo.

Un atteggiamento eclettico ma fino a un certo punto. Concreti valori plastici, non evanescenti astrazioni. In altre parole: tra la fisica e la metafisica.

Credo che forse anche questo sia il segreto della sua immensa fortuna critica. Immaginiamo un solo Terragni ma ne troviamo diversi. A Terragni tutto si perdona. Compreso il fatto di essere stato fascista. Non so quanto sia esatto questo giudizio.

BLANCHOT EL ESPACIO LITERARIO PDF

CASA DEL FASCIO

Tweet on Twitter Osannato da intere generazioni di architetti, Giuseppe Terragni finisce sotto la lente di Luigi Prestinenza Puglisi, che ne mette in luce i limiti. Proprio alcuni giorni fa ho trovato alcuni appunti che avevo scritto da ragazzo. E inoltre continuo a essere convinto che arte e architettura non si possano separare. Non so se si tratti di un preconcetto, ma per comprendere un personaggio bisogna innanzitutto guardare alle sue scelte artistiche. Se disegni cavalli che potrebbero stare sulle scatole dei cioccolatini come fa Santiago Calatrava, qualcosa nelle tue strutture probabilmente non funziona.

AMPIRE 128X64 PDF

Casa del Fascio, Como, Italy / Giuseppe Terragni

Cornerstone of modern architecture, represents the synthesis of cultural matrices seemingly irreconcilable: the traditional type of urban palace beside the explicit display of the building system grid reinforced concrete. The final design takes shape around a compact body on four floors, from the square, with a large central hall with double height, lit from above by a flat roof tile of glass blocks. A perimeter, are all areas of study and meeting, facing facades on isolate. The prism is covered with white marble; the four sides, with no contributions decorative, are treated independently of each other, with different openings and scores that leave ample room for the exhibition of the structural grid of columns and beams. The square outside is the outdoor space that permeates the building, it becomes a natural extension of the central courtyard through the stairway to the lobby, at least ideally seamless.

Related Articles